Programma #iosonoambiente istituito dall'art. 1-ter del D.L. n. 111/2019 - Pubblicazione del Bando interministeriale scadenza data di presentazione delle domande 25 maggio 2023

"Programma #iosonoambiente" istituito dall'art. 1-ter del D.L. n. 111/2019 - Pubblicazione del Bando interministeriale -scadenza data di presentazione delle domande 25 Maggio 2023 

Come noto, l'articolo 1-ter del Decreto-legge 14 ottobre 2019, n. 111, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 dicembre 2019, n. 141, ha previsto campagne di informazione e formazione nelle scuole per sensibilizzare gli studenti sulle questioni ambientali e, in particolare, sugli strumenti e le azioni di contrasto, mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici. 

A tal fine è stato istituito presso il Ministero dell'ambiente e della sicurezza energetica uno specifico Fondo denominato «Programma #iosonoAmbiente» a cui possono accedere le scuole di ogni ordine e grado presentando progetti, iniziative, programmi e campagne, aventi ad oggetto attività rivolte agli studenti per la diffusione dei valori dello sviluppo sostenibile e di promozione di percorsi di conoscenza nell'ambito delle tematiche della tutela ambientale. 
Al riguardo, si rappresenta è stato pubblicato il Bando in oggetto promosso dal Ministero dell'Istruzione e del Merito di concerto con il Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica e il Ministero dell'Università e della Ricerca, sottoscritto in data 4 maggio 2023. 

Il testo del Bando di cui trattasi è scaricabile dal sito del MASE dall'apposita pagina "Programma #IosonoAmbiente" che dall'apposita sezione "Bandi e Avvisi" ai seguenti link:

Il testo del Bando è, altresì, rinvenibile dal sito del Ministero dell'Istruzione e del Merito al link: 

Tutto ciò rappresentato, nella condivisa consapevolezza che il valore primario e costituzionalmente protetto alla tutela dell'ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi, ha posto l'accento sull'interesse di questi temi per le future generazioni e, pertanto, è fondamentale agire collettivamente al fine di educare le nuove generazioni a comprendere la complessità dei fenomeni della natura attraverso una sensibilità sociale e ambientale, si chiede agli Enti gestori in indirizzo di favorire le iniziative connesse al bando di cui trattasi attivandosi come ritenuto più opportuno per la relativa divulgazione, in base alla specifica realtà territoriale della singola area protetta.